Franchigia bagagli (adulti, bambini, bebè)

Il peso e il numero di bagagli consentiti in cabina e in stiva variano a seconda della compagnia aerea, della destinazione e delle opzioni legate al prezzo del tuo biglietto.  

Importante: Se hai dei voli in coincidenza, assicurati di controllare il regolamento bagagli di tutte le compagnie coinvolte.

Troverai i dettagli sulla franchigia bagagli al momento di effettuare la prenotazione. Avrai, inoltre, la possibilità di aggiungere online bagagli extra.

  • Bagagli in cabina

In genere, è consentito in cabina un bagaglio a mano di 5 kg a persona, con dimensioni non superiori a 55x35x25 cm.

Importante: Per i bebè che non hanno diritto a franchigia bagaglio, sarà comunque ammesso uno zainetto contenente tutto il necessario per il viaggio. Ti invitiamo a visitare il sito dell’Enac e a prendere visione delle restrizioni sul trasporto dei liquidi a bordo.

  • Bagagli in stiva

A seconda delle compagnie aeree, i bagagli che si possono trasportare sono indicati:

  • In kg consentiti (ad esempio: 23 kg), che possono essere suddivisi in più borse e valigie
  • In numero di colli consentiti (in genere da 23 kg ciascuno)

La franchigia bagagli è indicata sul tuo e-ticket (biglietto elettronico).

Le compagnie low cost

Generalmente, è consentito un solo bagaglio a mano con dimensioni standard di 55x40x20 cm (maniglie e ruote incluse). Se viaggi con una borsetta o un portacomputer, considerati bagaglio a mano a tutti gli effetti, nessun altro bagaglio a mano sarà accettato in cabina. Il peso massimo consentito è generalmente di 7 kg. Per alcune compagnie come Ryanair è consentito portare in cabina un solo bagaglio di piccole dimensioni (ad esempio una borsa o uno zainetto di massimo 35 x 20 x 20 cm), da posizionare sotto al sedile di fronte. Se ci si presenta all’imbarco con un bagaglio a mano aggiuntivo, il bagaglio in questione sarà riposto in stiva dietro pagamento di un supplemento.

Nota bene:

Ti ricordiamo che non è consentito trasportare in aereo gli articoli indicati nel regolamento dell’Unione Europea in materia di sostanze pericolose: articoli esplosivi, infiammabili, corrosivi, ossidanti, irritanti, tossici o radioattivi, i gas compressi e gli oggetti non autorizzati.